SEGUI I NOSTRI FEED
SEGUICI SU GOOGLE+
Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011
LE PIU' LETTE DEL MESE LE PIU' LETTE DELLA SETTIMANA
Cerca nella rivista
Lettere al Direttore
Invia la tua e-mail al nostro Direttore massimocalleri@aruba.it
Oppure scrivendoci all'indirizzo
CIVICO20 NEWS
C.so G. Cesare 3
10152 Torino
Il dopo Riina
Nebuloso il possibile rientro di Cesare Battisti e Giancarlo Tulliani
Home | Cultura e Spettacolo | Cultura
Due appuntamenti a Torino per Maria degli Angeli: 24 e 29 novembre 2017
Convegno presso il Seminario Arcivescovile e Presentazione della biografia presso l’Auditorium Vivaldi
Print version Versione Stampa Solo testo Solo testo
Email to a friend Manda via mail ad un amico
Grandezza Font: Decrease font Enlarge font

Civico20News ospita la locandina-invito- programma delle manifestazioni per Maria degli Angeli, nel trecentesimo anniversario della morte, del  Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis/ABNUT- Amici Biblioteca Nazionale Universitaria/B.N.U.TO al fine di contribuire alla diffusione dell’ informazione.

*******


*******

Beata Maria degli Angeli Marianna Fontanella


*******

 

Marianna Fontanella vede la luce a Torino il 7 gennaio 1661, undicesima nascita in seno a una famiglia nobile e agiata, che ne conterà complessivamente tredici tra maschi e femmine.

Come ultima bambina è, secondo consuetudine, destinata al matrimonio. Vivace, intelligente, volitiva, molto sensibile ai valori religiosi e cristiani, ma altrettanto aperta alle realtà terrene, è affidata per l'educazione alle cure di un precettore che vive in casa. Singolare la passione per il ballo in cui eccelle e che la fa brillare in società.

La prima Comunione segna una svolta decisiva nella sua esistenza. Guidata  sapientemente a una vita di intensa orazione dal suo direttore spirituale, si distacca a poco a poco dalle frivolezze della vita di società.

Nel maggio 1676, durante un’ostensione della Sindone, matura la decisione di farsi carmelitana scalza. Vinta l’opposizione della famiglia, entra il 19 novembre 1676 nel monastero di S. Cristina e prende il nome religioso di Maria degli Angeli.

L’anno successivo pronuncia i voti solenni. Segue un periodo (circa quattordici anni) di lunghe prove interiori, accompagnate da straordinarie grazie mistiche. Alla fine del 1691 cessano le dolorose "purificazioni". Ha acquisito una grande maturità umana e spirituale, un perfetto equilibrio interiore che traspare da tutto il suo comportamento.

I Superiori le affidano l'educazione delle novizie, sebbene abbia solo trent'anni di età. Si rivela una Maestra d'eccezione, soprattutto perché sa insegnare “vivendo”.

Nel 1694 è eletta per la prima volta priora, carica che ricoprirà altre tre volte.

Nel 1695 ottiene, con l’appoggio di Madama Reale Giovanna Battista, che le autorità civiche eleggano s. Giuseppe compatrono di Torino, assicurando che cosi avrà fine la guerra che da cinque anni affligge il ducato.

La pace di Vigevano, firmata nell'ottobre 1696, le dà ragione. Pronostica la nascita del principe ereditario Vittorio Amedeo che vede la luce nel 1699, dopo quindici anni di attesa, e del fratello Carlo Emanuele, due anni dopo, tutte grazie che attribuisce all’intercessione di s. Giuseppe.

Nel 1703 fonda a Moncalieri un nuovo Carmelo che intitola a s. Giuseppe, il santo più amato. Durante l’assedio di Torino nel 1706, rassicurata da due successive visioni della Madonna, esorta a tener duro perché alla festa di Maria Bambina, il 7 settembre, Torino vedrà la vittoria.

E' rimasta famosa la sua frase, ripetuta sui bastioni e in città dal Valfré: “Alla Bambina vinceremo. La Bambina sarà la nostra liberatrice. Altro fatto singolare è la previsione della peste bovina che colpisce il Piemonte negli anni 1713-1715.

Le dame di Corte, che entrano in monastero al seguito di Madama Reale o della duchessa Anna per unirsi alla preghiera delle monache, sono spettatrici curiose (e pettegole) delle sue estasi frequenti.

Personaggi illustri del clero e dell'aristocrazia conferiscono con lei per sottoporle problemi spirituali e materiali. Madama Reale, la duchessa Anna e lo stesso duca, poi re, Vittorio Amedeo II hanno con lei un rapporto privilegiato, come dimostra la corrispondenza che si conserva all’Archivio di Stato di Torino.

La sua fama di santità è tale che alla sua morte, avvenuta il 16 dicembre 1717, i torinesi si riversano come un fiume in piena verso S. Cristina (“la folla si accalcò con tanta ressa che fu necessario mandare un corpo di guardie per regolarne l'afflusso, dopo che era addirittura crollata la balaustra dell’altar maggiore sotto l'urto della fiumana che avanzava”) per venerare la salma, porgere oggetti da far toccare al suo corpo, ottenere frammenti di qualche cosa che le sia appartenuto.

La salma inumata nel sepolcreto delle monache sotto il coro grande sta in loco fino al 1802, quando per le leggi napoleoniche che chiudono il carmelo, è trasferita nella chiesa di S. Teresa, dove tra alterne vicende resta fino al 1988 per la definitiva collocazione nel monastero di Moncalieri.

La causa di beatificazione, iniziata già nel 1720, si conclude solo il 25 aprile 1865 a firma di papa Pio IX.

 

Redazione
Fabio Mandaglio

Fabio Mandaglio

Consulente informatico e WebMaster.
Massimo Calleri

Massimo Calleri

Direttore Responsabile di CIVICO20NEWS
Marco Pinzuti

Marco Pinzuti

Collaboratore CIVICO20NEWS
Mauro Bonino

Mauro Bonino

Redattore Civico20News
Vito Piepoli

Vito Piepoli

Redattore CIVICO20NEWS
Andrea Gunetti

Andrea Gunetti

Redattore CIVICO20NEWS
Gian Carlo Pavetto

Gian Carlo Pavetto

Collaboratore CIVICO20NEWS
Milo Julini

Milo Julini

Collaboratore CIVICO20NEWS
Lele Boccardo

Lele Boccardo

Vice-Direttore CIVICO20NEWS
Marcello Fadda

Marcello Fadda

Collaboratore CIVICO20NEWS
Carlo Mariano Sartoris

Carlo Mariano Sartoris

Collaboratore CIVICO20NEWS
Giorgio Borello

Giorgio Borello

Redattore CIVICO20NEWS
Carlo Emanuele Morando

Carlo Emanuele Morando

Collaboratore CIVICO20NEWS
Francesco Rossa

Francesco Rossa

Direttore Editoriale CIVICO20NEWS
Romana Allegra Monti

Romana Allegra Monti

Vice Direttore CIVICO20NEWS
Giancarlo Guerreri

Giancarlo Guerreri

Redattore CIVICO20NEWS
Rodolfo Alessandro Neri

Rodolfo Alessandro Neri

Redattore CIVICO20NEWS
Claudio De Maria

Claudio De Maria

Redattore CIVICO20NEWS
Valentina Spina

Valentina Spina

Collaboratore CIVICO20NEWS
Enrico S. Laterza

Enrico S. Laterza

Redattore CIVICO20NEWS
Marta Lovisolo

Marta Lovisolo

Collaboratore CIVICO20NEWS
Oriol Bosque Morata

Oriol Bosque Morata

Collaboratore CIVICO20NEWS
Mauro Voerzio

Mauro Voerzio

Collaboratore CIVICO20NEWS
Virginia Cristina De Meo

Virginia Cristina De Meo

Collaboratore CIVICO20NEWS
Maria Luciana Pronzato

Maria Luciana Pronzato

Collaboratore CIVICO20NEWS
Jacopo Bergeretti

Jacopo Bergeretti

Collaboratore CIVICO20NEWS
Civico20News Redazione

Civico20News Redazione

L'Editoriale

L'Editoriale

Enrica Maccari

Enrica Maccari

Collaboratore CIVICO20NEWS
Marco Zaia

Marco Zaia

Collaboratore CIVICO20NEWS
DAI INFORMA

DAI INFORMA

Silvia Celani

Silvia Celani

Collaboratore CIVICO20NEWS
Fabio Duranti

Fabio Duranti

Collaboratore CIVICO20NEWS
Gianfranco Piovano

Gianfranco Piovano

Redattore CIVICO20NEWS
Sara Garino

Sara Garino

Collaboratore CIVICO20NEWS
Giovanni Tasso

Giovanni Tasso

Collaboratore CIVICO20NEWS
cron
CIVICO20 NEWS
Reg. Stampa num. 22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

REDAZIONE/CONTATTI
Lettere al Direttore: massimocalleri@aruba.it
Telefono: 320/186.15.23
339/183.51.20
WebMaster: info@fabioemme.it
Telefono: 349/64.66.003

© Copyright 2010 - ASSOCIAZIONE CULTURALE "BORGO DORA - I RESIDENTI DI TORINO"
All rights reserved.

Sito realizzato da - FABIO EMME / Multimedia & Web Solutions